Scuola

Restyling alla scuola primaria “Mario Puccini” di Senigallia

Riapertura in grande stile per la scuola Mario Puccini di Senigallia, un vero e proprio fiore all’occhiello dell’edilizia scolastica regionale che, per l’occasione, ha annoverato tra le tante autorità presenti, anche quella del sottosegretario all’Istruzione, Vito De Filippo

Ad accompagnare l’appuntamento di riapertura, un pubblico numeroso ed attento che, prima degli interventi delle autorità, ha avuto anche l’opportunità di gustare l’esibizione del complesso musicale “Città di Senigallia”.

Oltre all’esecuzione dell’inno d’Italia, il cerimoniale ha inoltre previsto la scopertura delle targhe – apposte sulle colonne esterne della scuola – dedicate a Mario Puccini, celebre scrittore senigalliese di cui quest’anno ricorre il 130° anniversario della nascita ed il 60° della morte ed a Mario Giacomelli, notissimo fotografo senigalliese, capace di trasformare le sue convinzioni in immagini, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Recentemente, proprio a Giacomelli, è stato intitolato l’istituto comprensivo Senigallia nord e nell’occasione della riapertura, anche l’apposita ufficializzazione pubblica. Il battesimo della scuola Puccini, si è concluso con la benedizione dei locali da parte del vescovo Franco Manenti, i canti degli alunni nell’atrio interno e, naturalmente, la visita al plesso.

1A 2

Gli interventi di manutenzione straordinaria dell’edificio scolastico, hanno previsto un investimento complessivo di oltre un milione e mezzo di euro, di cui 907 mila euro assegnati dalla Regione Marche.

Un restyling che ha riguardato il miglioramento sismico complessivo della struttura, l’adeguamento degli impianti antincendio, termici ed elettrici, la ristrutturazione delle facciate esterne, la sostituzione degli infissi,  il nuovo rivestimento dei servizi igienici, l’abbattimento delle barriere architettoniche mediante l’installazione di rampe e di un piccolo ascensore. Ammodernato anche il seminterrato adibito a mensa per i bambini del tempo pieno.

10

Con la ripresa delle lezioni dopo le festività natalizie, la scuola primaria ha così potuto riaccogliere i suoi 330 alunni in un edificio completamente rinnovato, più moderno, sicuro ed efficiente sotto ogni punto di vista.

L’obiettivo principale dell’intervento, eseguito dalla ditta Edra Costruzioni di Senigallia, è stato quello di aumentare la sicurezza sismica della struttura che ha oltre 60 anni di vita (senza pregiudicarne la fruibilità o alterarne in maniera eccessiva le caratteristiche architettoniche) portandola ad un livello ragguardevole.

4

Un intervento concepito “su misura” per l’edificio, tenendo conto anche di altri aspetti importanti quali la velocità di esecuzione e l’economicità delle lavorazioni.

D’altra parte, l’inizio dei lavori è avvenuto il 19 marzo 2015 e la conclusione definitiva è avvenuta, come da previsione, il 23 dicembre 2016.

Inoltre, la demolizione del portico di ingresso e la ricostruzione con una struttura analoga dal punto di vista funzionale, collocata nella medesima posizione ma realizzata in acciaio e secondo una nuova architettura, oltre a migliorare le prestazioni in fase sismica, ha consentito di eseguire un restyling dell’edificio dal punto di vista architettonico.

6a

Ma non solo l’aspetto strutturale è stato rivisto: particolare attenzione è stata posta – come detto – nell’abbattimento delle barriere architettoniche e nella revisione delle dotazioni impiantistiche per restituire alla comunità una struttura migliorata in sicurezza, funzionalità e nell’aspetto finale, capace di accogliere piacevolmente i giovani utenti a cui è dedicata.

Viene insomma restituita alla collettività una scuola bella e accogliente, adeguata alle esigenze didattiche degli insegnanti, sicura sotto tutti i punti di vista. Un percorso raggiunto grazie anche alla Regione Marche, che ha cofinanziato in maniera significativa l’intervento.

11

Nell’occasione della riapertura, l’istituto comprensivo è stato intitolato ufficialmente a Mario Giacomelli. Un atto dovuto nei confronti del grande maestro ed un gesto che contribuirà ad affermare ed a tramandare la memoria della sua opera e del suo genio, che tanto lustro hanno dato e continuano a dare alla città di Senigallia.

5

Nel dettaglio, la struttura scolastica si sviluppa su 3 piani per complessivi 1500 metri quadrati: 500 metri quadrati ogni piano.

7 9

Al piano seminterrato, trova collocazione la zona refettorio con punto di sporzionamento dei pasti e, con ingresso separato, uno spazio per le attività motorie, dotato di docce e servizi igienici;

Al piano rialzato sono invece posizionate 7 aule didattiche per la scuola primaria con relativi servizi igienici compreso quello H;

Al primo piano altre 7 aule didattiche per la scuola primaria, anche in questo caso con servizi igienici.

Delle 14 aule, 10 sono occupate da due corsi completi di primaria (dalla 1° classe alla 5° classe) di cui uno con tempo pieno per circa 200 alunni; le altre classi sono destinate ad attività complementari.

Post precedente

Visi e Voci su Tv Centro Marche, trasmissione del 21 gennaio 2017

Post succesivo

Visi e Voci su Tv Centro Marche, trasmissione del 28 gennaio 2017

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.

Nessun Commento

Lascia un commento