Avvenimenti

Vecchia Filanda, fascino del passato, passione e curiosità

Il fascino del passato unito alla passione per la valorizzazione per le cose belle.

Presupposti che hanno garantito l’ennesimo successo a Senigallia per “Alla Vecchia Filanda”, la mostra mercato di piccolo antiquariato, e collezionismo organizzata dalla Confartigianato di Senigallia in collaborazione con Promo D, azienda di San Giovanni in Marignano, specialista nella pianificazione e gestione di mercati e fiere.

L’appuntamento più atteso da raccoglitori e curiosi è tornato puntuale, dalle ore 9 alle ore 19 dello scorso 26 marzo, in pieno centro sotto i Portici Ercolani.

2

La manifestazione che ospita oltre sessanta espositori, è giunta ormai alla sua ottava edizione e trova un riferimento tutto l’anno, ripetendosi ogni quarta domenica del mese per tutto l’anno (eccetto nei mesi di luglio, agosto e dicembre).

Il progetto, partito inizialmente sotto il porticato della Filanda, ha avuto uno sviluppo importante consentendo oggi alla città di avere un appuntamento mensile di piccolo antiquariato, collezionismo e modernariato, inserito all’interno di un circuito turistico di altissimo interesse, segnalato anche in riviste nazionali di settore come “Collezionare” dove, alla voce mercatini, emerge il valore dell’evento senigalliese.

3

I Portici interessati sono ora quelli compresi fra Corso II giugno, Via Mastai, Via F.lli Bandiera, Via Pisacane, Via Testaferrata  e Via Cavallotti.

4

Una vera chicca per tutti gli appassionati del genere che sotto gli archi senigalliesi hanno gustato l’allestimento delle esposizioni di hobbisti, antiquari e collezionisti. Una finestra aperta su un mondo che non c’è più ma continua a vivere negli oggetti che hanno segnato la vita quotidiana dei nostri avi e bisnonni. Antichi specchi, mobili pregiati, utensili e strumentazioni rurali, manufatti irripetibili che conservano l’impronta di chi li ha fabbricati e sono espressione verace dell’arte e dell’artigianato locale. E poi, quadri, stampe di ogni genere, libri, fumetti, pubblicazioni, telefonia, argenteria, penne particolari d’epoca, dischi, articoli di militaria, tessuti, attrezzature agricole, lampadari di fine ‘800 ed inizio ‘900, statuette, ceramiche, piatti, piccolo antiquariato, giochi del passato, scacchi, orologi, biciclette, francobolli, monete ed altri pezzi di numismatica. Senza dimenticare la parte più recente della bigiotteria degli anni ’60 americana ed italiana, con un seguito interessante, oltre a tutta la parte di gioielli d’oro di grandissimo prestigio.

Oggetti che sono capaci di emozionare e di suscitare piacevoli ricordi e nostalgia di un tempo antico e così diverso da quello in cui attualmente viviamo. Un tuffo nel passato, una gioia per i collezionisti che tra le esposizioni proposte hanno potuto trovare quell’oggetto che soddisfa la loro ricerca estetica e storica.

Per partecipare alla mostra mercato è necessario essere: antiquario, artigiano restauratore o commerciante di articoli di antiquariato, modernariato e collezionismo, in possesso di autorizzazione al commercio ambulante con iscrizione alla Camera di Commercio, oppure hobbisti muniti di tesserino.

Alla Vecchia Filanda rappresenta lo sforzo concreto messo in campo da Confartigianato per raggiungere importanti obiettivi: promuovere l’artigianato artistico, destagionalizzare l’offerta turistica, e soprattutto contribuire a vivacizzare il centro storico e le sue attività, dato il particolare momento di crisi, con iniziative che richiamino visitatori e potenziali clienti.

5

La mostra “Alla Vecchia Filanda” ha insomma posto salde radici in città e rappresenta un appuntamento molto amato nell’agenda di eventi e iniziative che caratterizzano la città di Senigallia. Lo dimostra la cospicua affluenza di visitatori che, costantemente, ha affollato gli stand allestiti tra i portici.

6

“Alla Vecchia Filanda” è entrata nel cuore dei senigalliesi perché porta in piazza la storia della città raccontata per mezzo degli oggetti e delle opere d’arte, raccontando la bellezza e lo spirito profondo della nostra terra. Confartigianato è particolarmente soddisfatta di questa iniziativa, anche sotto il profilo economico.

Proprio secondo un studio di Confartigianato, l’appuntamento richiama in ogni occasione una presenza di circa tremila visitatori ed un volume di acquisti che si attesta tra i 20 ed i 25 mila euro. Inoltre, chi visita ed acquista al mercato della “Vecchia Filanda”, determina un indotto per altre attività commerciali della città.

7

Un successo insomma sotto ogni punto di vista per Confartigianato Senigallia, da sempre detentrice dell’iniziativa, e per Promo D che ne cura gli aspetti tecnici per quanto riguarda l’allestimento e l’organizzazione logistica. Un’azienda, quest’ultima, molto stimata e protagonista con Confartigianato anche per altri appuntamenti in programma a Senigallia come “Un Foro per Pasqua”, “Sapori d’autunno”, “Un mare di pizza”, oltre a kermesse in altre città marchigiane e dell’Emilia Romagna.

Il prossimo appuntamento con “Alla Vecchia Filanda” è fissato per il prossimo  23 aprile, la domenica successiva alla Pasqua.

Post precedente

Visi e Voci su Tv Centro Marche, trasmissione dell'8 aprile 2017

Post succesivo

Visi e Voci su Tv Centro Marche, trasmissione del 15 aprile 2017

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.

Nessun Commento

Lascia un commento