Trasmissioni tv 2018

Visi e Voci 10 marzo 2018

I servizi della sessantaduesima puntata di Visi e Voci in onda il 10 marzo 2018 su Tv Centro Marche.

1 Superata l’emergenza maltempo, arrivano altri problemi per la viabilità marchigiana. I più gravi sono riferiti al deterioramento del manto stradale ed alle buche che neve e gelo hanno provocato. E così, mentre presso tutti i gommisti aumentano le richieste di intervento, alcuni sindaci hanno lanciato l’allarme, mentre in altre realtà si pensa già a come intervenire.

2 Ed a proposito di spostamenti e dei bus predisposti per accompagnare i terremotati ancora ospitati nelle strutture ricettive della costa nei comuni del cratere, abbiamo seguito il viaggio di uno di questi mezzi dal punto di smistamento di Maddalena di Muccia fino al comune di appartenenza.

3 E non dimentichiamo mai che in alcune località delle zone terremotate si continua a vivere in roulotte perché le casette tardano ad essere ricostruite. Eppure, chi non  vuole abbandonare la sua terra non molla.

4 Nel frattempo, tutto il comprensorio resta ancora in attesa di una risposta concreta alle sue esigenze in materia di alloggio. A Valfornace, per 15 giorni non si è più lavorato a causa del maltempo ed i tempi di consegna delle casette richieste dal Comune slittano nuovamente. Il sindaco Massimo Citracca: “Cerchiamo di darci una mano tra noi, tra poveri montanari.”

5 E durante l’emergenza maltempo, un caso emblematico anche in provincia di Ancona. Alle porte di Castelferretti c’è una campo da anni utilizzato da intere famiglie per scendere, in caso di neve, con ogni mezzo: dagli slittini ai semplici cartoni. In questo modo però viene letteralmente distrutta una piantagione di grano selezionato, unico del suo genere.

 6 In chiusura, la storia di due falchi pellegrini che da qualche settimana hanno scelto di vivere a Jesi, insediandosi a due passi dal museo dedicato a Federico II.

TEMA DELLA PUNTATA:

Bisogna stimare quello che l’uomo fa, non quello che può fare.

Post precedente

Spot Alternative a Jesi

Post succesivo

MyCicero, sfiorata l'impresa

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.