Sport

La MyCicero si arrende anche a Pescara

Crolla anche di fronte al Pescara la MyCicero che, nonostante le aspettative, regge solamente nella primissima parte del match e rende il passivo non esageratamente pesante grazie ad un accettabile quarto quarto.

Nella trasferta abruzzese, le senigalliesi cedono con il punteggio di 66-47 e, a meno di improbabili sorprese, chiuderanno la fase ad orologio senza nemmeno un successo.

Eppure stavolta c’erano due presupposti fondamentali per fare bella figura: la squadra quasi al completo (mancava soltanto Angeletti) ed il fatto di aver battuto Pescara nella regular season.

Purtroppo, oltre alle solite imprecisioni al tiro della MyCicero, ha determinato la debacle il fatto che la formazione abruzzese si è decisamente rinforzata rispetto al girone di qualificazione.

“Pescara si è presentata con tre lunghe – afferma coach Paolo Santini – delle quali una alta 1.95 e praticamente immarcabile sotto canestro. Dalla parte loro, le avversarie sono state anche fortunate in diverse circostanze, ma questo non toglie che la sconfitta è meritata. Peccato perché nell’ultimo quarto del match – conclude l’allenatore senigalliese – c’è stata una bella reazione delle ragazze, capaci di rubare molte palle, migliorare al tiro e chiudere questa frazione di gioco addirittura con 11 punti di vantaggio a nostro favore.”

Il prossimo appuntamento vedrà la MyCicero impegnata a Senigallia, domenica 25 marzo alle ore 18,30 contro Ancona.

 

TABELLINO DEL MATCH:

Pesacara – MyCicero Senigallia 66-47 (Parziali: 18-13 // 26-10 // 14-5 // 8-19)

MyCicero : Cattalani 2, Amadei 7, Coccitto 4, Bonacci 2, Marconi 3, Bucciolini 4, Formica 4, Veroli 17, Bartozzi 6.

Post precedente

Visi e Voci 17 marzo 2018

Post succesivo

La Sant'Agata di Senigallia

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.