Sport

La corazzata Ancona stende la MyCicero

Di fronte alla corazzata Ancona non c’erano speranze ed il pronostico è stato ampiamente rispettato. La MyCicero ha subìto così una pesante sconfitta casalinga contro la formazione dorica, uscendo dal palasport di via Capanna con un divario nettissimo: 40 – 84.

Un match dominato sin dalle prime battute di gioco dalla formazione capolista, sebbene il primo quarto si sia chiuso con un divario di sole cinque lunghezze (12-17).

“Effettivamente – commenta scherzando coach Paolo Santini – nei primi dieci minuti abbiamo costretto l’allenatore di Ancona ad alzare la voce per non far deconcentrare le sue giocatrici. Poi hanno preso il largo e non c’è stato più nulla da fare. Ovviamente ho poco da rimproverare alla mia squadra. Ancona – conclude l’allenatore senigalliese – è praticamente imbattibile ed in questa fase del campionato ogni elemento è in grande forma.”

D’altra parte il campionato della MyCicero non ha più nulla da dire per quanto riguarda la classifica, anche se si inizia già a guardare alla prossima stagione per riconquistare subito la categoria.

La società non si è affatto demoralizzata ed il presidente Bruno Pierpaoli sta già lavorando per programmare attentamente il futuro.

“Ancora è presto – dice Pierpaoli – ma ci sono diverse opportunità per la stagione 2018/2019, compresa la possibilità di essere ripescati in serie B. Ora concentriamoci per chiudere con onore questa fase ad orologio e poi vedremo il da farsi”

Dopo il riposo pasquale, l’ultimo turno vedrà la MyCicero impegnata in trasferta a Perugia domenica 8 aprile con inizio alle ore 19.

TABELLINO DEL MATCH:

MyCicero Senigallia – Ancona 40-84 (Parziali: 12-17 // 12-25 // 6-15 // 10-27)

MyCicero : Cattalani 12, Amadei 2, Coccitto 5, Bonacci 2, Marconi 3, Formica 8, Veroli 2, Bartozzi 3, Angeletti 3.

 

Post precedente

Visi e Voci 24 marzo 2018

Post succesivo

Visi e Voci 31 marzo 2018

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.