Trasmissioni tv 2018

Visi e Voci 12 maggio 2018

I servizi della settantunesima puntata di Visi e Voci in onda il 12 maggio 2018 su Tv Centro Marche.

1 Tra Roberto Mancini e la Nazionale di calcio manca ormai solo l’o.k. dello Zenit, squadra russa con la quale il tecnico jesino chiuderà la stagione dopodomani. Il prossimo c.t. ha accettato il taglio dello stipendio (2 milioni all’anno), e si parla già dal ritorno in azzurro di Mario Balotelli. Il debutto potrebbe essere il 28 maggio nell’amichevole contro l’Arabia Saudita. A tifare per Mancio tutta Jesi, in primis il padre, il primo ad aver creduto in lui.

2 Un altro grande calciatore ha invece deciso che il momento di smettere non è ancora arrivato, nonostante i suoi 75 anni. Si tratta di Lamberto Boranga che, a 15 lustri compiuti, ha esordito tra i pali della Marottese.

3 E tra i longevi dello sport, primato assoluto nelle Marche per Giuseppe Ottaviani, 102 anni da compiere il 20 di questo mese e campione di atletica. La sua vita e la sua carriera sportiva ha ispirato un documentario.

 4 E nella regione terra di longevi, il periodo della pensione è vissuto sempre di più, come un’occasione per intraprendere una nuova e stimolante fase della propria vita. C’è chi si dedica agli hobby e chi invece trova un nuovo amore.

5 Dalla terza età, ai giovanissimi. Per gli studenti una novità più che gradita: la campanella di scuola potrebbe suonare più tardi, anche di un’ora. Ci sarebbe pure una ricerca americana a sostenere i vantaggi di questo cambiamento per la salute psico-fisica dei ragazzi.

6 In chiusura, una bella notizia per gli amanti degli animali Si chiamano Azizi ed Elani e sono i due nuovi arrivati al Parco zoo di Falconara. Si tratta di due Okapi, mammiferi africani, parenti più prossimi della Giraffa.

 

TEMA DELLA PUNTATA:

 In guerra si uccide senza vincere. Nello sport si vince senza uccidere

Post precedente

Marco Ferradini ospite di Senigallia in moda

Post succesivo

Visi e Voci 19 maggio 2018

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.