Ambiente

Clean Sea Life, per cambiare il volto del mare

Grande partecipazione e risultati importanti da ogni punto di vista a Senigallia per Clean Sea Life, evento che ha coinvolto gli amanti del mare in una straordinaria campagna di pulizia. Amministratori, pescatori, volontari, circoli ed operatori turistici uniti per contribuire a cambiare il volto del mare, perché mantenerlo pulito è una responsabilità comune.

L’appuntamento, organizzato dal Comune di Senigallia, coordinato da fondazione Cetacea per conto di Clean Sea Life, con la collaborazione di Ufficio Locale Marittimo, Club Nautico Senigallia, Lega Navale Italiana – Sezione di Senigallia, Associazione Produttori Pesca Misa, Gestiport Srl, Tuna Club, Cima Sub, Fratellanza Amici del Molo Senigallia, Consorzio Gestione Vongolari Ancona, è co-finanziato dall’Unione Europea e la tappa di Senigallia fa seguito a quelle svoltesi nello scorso mese di giugno a Rimini e  San Benedetto del Tronto dove, complessivamente, sono stati recuperati dal mare Adriatico e riportati a terra oltre 1100 chilogrammi di rifiuti.

dav

A Senigallia la marineria ha organizzato un lavoro esemplare, grazie alla preziosa collaborazione dell’Amministrazione comunale che – sposando il progetto – ha sistemato contenitori in tantissimi luoghi e garantito lo smaltimento dei rifiuti di tutto ciò che è stato portato a riva. Dalle calate è stato raccolto di tutto: gomme, stivali, parabordi, nastri scorritori, retini di cozze, plastica, latta, polistirolo, cartoni, sigarette e molto altro ancora, abbandonati senza ritegno e soprattutto senza rispettare il mare.

I pescatori ed i volontari ed amati del mare in genere, si sono armati di sacchi, cesti, guanti ed altro materiale necessario per provvedere alla raccolta. Ogni barca aveva il suo sacco che, una volta portato a terra con i rifiuti raccolti è stato pesato su apposite bilance. Si è quindi proceduto alla classificazione e, prima dello smaltimento, sono state effettuate relazioni dettagliate che saranno poi inviate alla Comunità Europea.

dav

Fondamentale l’apporto logistico ed organizzativo dell’ Ufficio Locale Marittimo di Senigallia per il raggiungimento dell’obiettivo.

Il progetto vuole accrescere l’attenzione del pubblico sulla quantità di rifiuti presenti in mare e sulle spiagge, mostrare in che modo ne siamo responsabili e promuovere l’impegno attivo e costante per l’ambiente.

Secondo la Fondazione Ellen MacArthur, i numeri sono allarmanti: nel 2050 gli oceani potrebbero contenere più bottiglie di plastica che pesci, in termini di peso.

sdr

Clean sea Life si rivolge a pescatori, subacquei, diportisti, bagnini, bagnanti, ragazzi e tutti i cittadini. Hanno già aderito centinaia di club, scuole, circoli, federazioni, marine, operatori balneari, cooperative di pescatori professionisti, aziende, scuole, parchi ed aree marine protette, contribuendo a sviluppare una mentalità più rispettosa per il mare.

Il bilancio di Clean Sea Life a Senigallia è soddisfacente, sia dal punto di vista del risultato che dell’impegno.

dav

Ora però bisogna continuare a lavorare, soprattutto per far approvare provvedimenti che permettano di non far considerare il rifiuto raccolto in mare un rifiuto speciale. Tutto questo per creare, sia a livello di costi di smaltimento sia di burocrazia, una procedura più snella.

Ciascuno di noi insomma può e deve fare qualcosa per un mare più pulito. A volte basta solo un po’ più d’attenzione.

Post precedente

Decennale per Sapori d'Autunno

Post succesivo

Visi e Voci 20 ottobre 2018

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.