Trasmissioni tv 2019

Visi e Voci 9 febbraio 2019

I servizi della puntata n. 110 di Visi e Voci in onda il 9 febbraio 2019 su Tv Centro Marche.

Messaggio promozionale Ipseoa Varnelli (Cingoli)

1 Protesta singolare messa in atto dal sindaco di Cingoli, che ha scaricato davanti alla sede della Regione Marche un cumulo di neve. Una manifestazione nata per puntare l’attenzione sulle sorti dell’ospedale cittadino, a cui è stato negato lo status di area disagiata.

2 Soldi pubblici destinati alla costruzione di nuove scuole che finiscono lontano dai territori dei comuni terremotati, a tutto vantaggio di amministrazioni che hanno la possibilità economica di presentare progetti e vincere bandi. E’ la denuncia del sindaco di Fiuminata la cui scuola seppur agibile non è antisismica ed andrebbe messa a norma.

3 A Fabriano, dopo l’annuncio che sarà chiuso il punto nascita, si è scatenato un botta e risposta politico. Siamo andati all’ospedale Profili per raccogliere le impressioni di chi opera nel nosocomio.

4 La notizia ha colpito inevitabilmente anche la comunità, quanti nell’ospedale hanno un punto di riferimento. Abbiamo allora sentito la gente ed i neogenitori che hanno scelto Fabriano per far nascere i propri figli.

5 E nelle ultime ore è proseguito il botta e risposta tra primo cittadino di Fabriano ed il Presidente della Regione Marche sulle responsabilità. Da parte sua, Ceriscioli afferma che la Regione ha fatto tutto quello che poteva e punta il dito contro il Ministero della Sanità.

6 A Pesaro abbiamo incontrato Umberto Carriera, appena 29 anni, con già al suo attivo un libro, un altro che sta scrivendo e tre locali. Una straordinaria intraprendenza quella di Umberto che ha portato una prestigiosa rivista economica ad inserirlo tra i 150 imprenditori sotto i 30 anni più promettenti.

7 In chiusura andremo a conoscere una scrittrice e poetessa jesina, innamorata del dialetto, che porta in scena alcuni dei suoi componimenti più divertenti.

TEMA DELLA PUNTATA:

Le false giustificazioni hanno una data di scadenza e tutto alla fine si scopre. Nel frattempo, la fiducia muore.

Post precedente

Visi e Voci 2 febbraio 2019

Post succesivo

Visi e Voci 16 febbraio 2019

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.