Avvenimenti

A Senigallia un nuovo porto

Un’intera giornata di festa dedicata al nuovo Porto di Senigallia che ha visto completare gli imponenti lavori di recupero della struttura. Interventi che permetteranno di valorizzare pienamente le tre funzioni storicamente presenti nell’area: la pesca, il turismo da diporto e la cantieristica.

Bacino di Carenaggio 1910

Oltre al taglio del nastro da parte del sindaco, la giornata di festa ha proposto diverse iniziative: una sorta di viaggio nel mare, tra passato e futuro, attraverso immagini, testimonianze e racconti.

Il Porto 1926

Tutte le associazioni che operano nel porto hanno presentato un’ampia panoramica delle attività svolte. E’ stata poi offerta la possibilità di salire a bordo dell’imbarcazione Azzurra per i cosiddetti “tour poetici” ascoltando le letture a tema di Luca Violini.

Per pranzo sono stati aperti tre punti di ristoro per offrire degustazioni gratuite a base di pesce, mentre nel pomeriggio il taglio del nastro, la benedizione del vescovo, il saluto delle autorità presenti e l’esibizione musicale della banda cittadina.

Al termine, un talk show dal titolo “Voci e immagini dal porto”, nell’ambito del quale si è svolta la proiezione del filmato “Porto di mare”, un documento che ripercorre la storia del porto senigalliese con il supporto di foto d’epoca ed interviste e testimonianze realizzate con personaggi che hanno dedicato larga parte della loro vita proprio al porto.

Porto Canale-

Tra le tante positive novità per il porto senigalliese, va rimarcato il superamento del problema della difficoltà di navigazione a causa dei fondali bassi. Tutto ciò grazie ai lavori di escavo che hanno permesso di ripristinare la quota dei fondali a circa 3 metri di profondità.

Post precedente

I primi 70 anni della Coomarpesca di Fano

Post succesivo

Nerosubianco 9 gennaio 2010 (terza parte)

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.

Nessun Commento

Lascia un commento