Avvenimenti

Aggiornamento lavori porto Senigallia (settembre 2011)

Nuovi interventi al porto di Senigallia (Ancona) dopo la fine dei lavori di ristrutturazione e miglioramento. E’ stato affrontato il problema dell’insabbiamento delle banchine interne mediante il dragaggio delle banchine interne che ha consentito di ottenere un fondale di circa 2 metri e mezzo su tutta la zona interessata. Tutto ciò, comportando l’escavazione di circa 30 mila metri cubi di materiale fangoso collocato nella cassa di colmata del porto di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno).
E’ stato inoltre ottenuto un finanziamento di circa 794 mila euro concesso dalla Regione con i fondi F.E.P. (Fondi Europei Pesca) per realizzare i “Lavori di ammodernamento, ristrutturazione ed ampliamento delle banchine del porto peschereccio di Senigallia”. Le banchine destinate alla pesca sono state sistemate con una nuova pavimentazione in cotto, mentre è stato ricostruito il muro della banchina Nino Bixio che risultava fortemente deteriorato. Sono quindi state realizzate le canalizzazioni per i vari sottoservizi (pubblica illuminazione, acqua potabile e non, fognatura — linea elettrica e telefonica,) e  le colonnine per l’erogazione di energia elettrica e dell’acqua potabile e ad uso industriale.

Post precedente

Notte dello Sport 2011

Post succesivo

Turismo città gemellate a Senigallia

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.

Nessun Commento

Lascia un commento