Avvenimenti

Le prospettive per il porto Della Rovere di Senigallia

Il porto di Senigallia prosegue la sua valorizzazione. Negli ultimi anni sono stati raggiunti numerosi obiettivi, tutti nella direzione di far cresere le tre funzioni storicamente presenti nell’area: la pesca, il turismo da diporto e la cantieristica.
Dopo il completamento dei lavori di ristrutturazione e miglioramento di qualche anno fa, sono stati effettuati nuovi interventi e, da tempo, l’area portuale non può più essere considerata separata e chiusa come in passato.
Grazie anche a finanziamenti concessi dalla Regione Marche con i fondi europei per la pesca, il porto della Rovere è stato ri-progettato completamente, con un nuovo avamporto, nuove banchine e passeggiate. Negli ultimi mesi sono inoltre state realizzate numerose opere con spese a carico di Gestiport e dell’Amministrazione comunale. Tra queste:
– la ristrutturazione dell’edificio funzionale al Faro;
– un muretto parasabbia sulla banchina del molo di ponente;
– un nuovo parcheggio nell’area ex cantiere navalmeccanico;
– la sistemazione e la verniciatura della passerella lignea;
– la posa in opera pali porta bandiere;
– il posizionamento di contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti dalle imbarcazioni da diporto;

Post precedente

Alluvione: dopo pochi giorni Senigallia è tornata una città normale

Post succesivo

Demolizione ciminiera ex Italcementi a Senigallia

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.

Nessun Commento

Lascia un commento