Trasmissioni tv 2017

Visi e Voci 4 novembre 2017

I servizi della quarantaquattresima puntata di Visi e Voci in onda il 4 novembre 2017 su Tv Centro Marche.

puntata del 4 novembre 2017

1 – 30 ottobre 2016. Data indimenticabile per i marchigiani. E’ già passato un anno dalla scossa di magnitudo 6.5 che ha cambiato il volto della regione, provocando una  lunga scia di macerie e distruzione. Eppure, a 12 mesi di distanza, in molti centri dell’entroterra l’emergenza non è finita e la ricostruzione ancora non decolla. Un esempio su tutti, la situazione di Pievetorina.

2 – Anche a Castelsantangelo sul Nera il tempo sembra essersi fermato ad un anno fa. Al momento sono state consegnate solo 11 casette e ne mancano all’appello ben 52, fondamentali per poter affrontare un altro inverno.

 3 – Ed a gridare tutta la loro rabbia contro i ritardi della ricostruzione, sono stati proprio  i  terremotati, tornati nei  luoghi martoriati  dal sisma per dar vita ad una marcia di protesta.

 4 – Un patrimonio unico di locomotive a vapore e carrozze ferroviarie. E’ quello custodito all’interno dell’Officina Squadra Rialzo di Falconara Marittima, un luogo di grande interesse e che domenica scorsa ha eccezionalmente aperto le porte a cittadini ed appassionati nella speranza che qui possa sorgere un polo museale legato ai treni. 

5 – Sta facendo discutere genitori e dirigenti scolastici la legge rimarcata dal Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, che prevede l’uscita da scuola solo se prelevati dai genitori fino a 14 anni. Abbiamo raccolto l’opinione della gente.

TEMA DELLA PUNTATA:

 La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra.

puntata del 4 novembre 2017 (2)

 

Post precedente

MyCicero paga le assenze e cede al Roseto

Post succesivo

MyCicero, il coach si "allontana" per il bene della squadra

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.

Nessun Commento

Lascia un commento