Aziende

Montecappone, eccellenza anche per l’olio

Una lunga tradizione familiare con una vocazione per il vino, ma che oggi si attesta sul mercato grazie a eccellenti produzioni olearie. E’ l’altra faccia dell’azienda Montecappone.

Vinai per vocazione dal 1957, la famiglia Bomprezzi-Mirizzi fondatrice dell’azienda vinicola Montecappone, in via Colle Olivo 2 alle porte di Jesi, produce oli extravergine di oliva fin dagli anni ’60 grazie alle coltivazioni su 12 ettari di oliveto. Da sempre gli olivi disegnano il perimetro dei vigneti della Montecappone, in una contaminazione piacevole allo sguardo e affascinante sotto il profilo agronomico, tra vigna e ulivo.

La filosofia aziendale che contraddistingue l’azienda vinicola Montecappone è quella di essere al servizio del territorio cercando di valorizzarlo in maniera neutrale e dolce, senza interpretazioni originali e stravaganti bizzarrie. Così nel vino, come per gli oliveti: viene prestata grande attenzione alla salute dei consumatori e al rispetto dell’ambiente con un moderato uso di antiparassitari a basso impatto ambientale e la raccolta delle olive avviene per mezzo di uno scuotitore a vibrazione con ombrello intercettatore per mantenere il frutto intatto fino al frantoio.

La molitura avviene al frantoio di fiducia dove le olive vengono macinate con impianti moderni e a temperatura controllata, ottenendo prodotti di bassa acidità e con elevato numero di sostanze aromatiche e antiossidanti (polifenoli). Oltre a pregiati oli extravergine di oliva, l’azienda Montecappone produce anche oli monovarietali e oli frutto in cui la frangitura delle olive avviene assieme ai frutti come il limone, il basilico e il chili.

Nel 2015 l’imprenditore Gianluca Mirizzi decide di rinnovarsi, dopo oltre vent’anni di ottime produzioni vinicole. E firma un nuovo stile produttivo con l’azienda Mirizzi, che identifica con lo stemma araldico di famiglia. Sposta lo sguardo verso Monteroberto, Mirizzi gestisce circa 6 ettari di terreno di proprietà in cima alla collina affacciati sul centro storico e un oliveto di 2,5 ettari, l’uno di fronte all’altro, lungo la strada Aguzzana: il vigneto sul lato destro e l’oliveto sul lato sinistro della strada che conduce a Cupramontana. Ci troviamo sulla riva destra dell’Esino, ad un’altitudine di 300 metri slm e il suolo è composto da formazioni marnose arenacee del Miocene, cosiddetto Membro delle arenarie di Borello. L’oliveto è composto da 600 piante a prevalenza varietà Raggia, gestito secondo le regole dell’agricoltura biologica, quindi senza utilizzo della chimica in campagna. Da questo oliveto l’azienda Mirizzi produce un eccellente olio extravergine di oliva Igp Marche monocultivar Raggia.

La vinificazione delle uve dell’azienda Mirizzi, coltivate secondo i criteri dell’agricoltura biologica e raccolte a maturazione avanzata, viene effettuata nella storica cantina Montecappone a Jesi con pratiche tradizionali. Il risultato finale è un vino dal colore giallo paglierino, con riflessi oro, rotea lento nel bicchiere a testimonianza visiva della grande densità. Al naso si svela subito aperto e comunicativo: frutta tropicale a pasta gialla con sferzate agrumate addolcite da sentori nitidi di miele di acacia e frutta secca. Un sorso pieno e morbido ma anche fresco e sapido che incanta per il suo equilibrio. Un vino importante, perfetto compagno di agnello al forno e coniglio in tutte le sue preparazioni.

L’oro delle Marche, il nettare che da secoli racconta la storia della regione al plurale, nasce qui, tra le colline della Vallesina. E parla di lavoro, di fatica, di terra e di tradizione.

Post precedente

Festa della cicerchia 2017

Post succesivo

MyCicero resiste 15 minuti Poi Ancona dilaga

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.