Trasmissioni tv 2018

Visi e Voci 26 maggio 2018

I servizi della settantatreesima puntata di Visi e Voci in onda il 26 maggio 2018 su Tv Centro Marche.

1 Nelle zone del terremoto, precisamente a Pievefavera di Caldarola, gli sciacalli sono entrati in azione persino in chiesa per rubare la campana del valore di appena 200 euro.

2 E nel frattempo, c’è chi è continuamente costretto a subìre le conseguenze del sisma da agosto 2016. Leonardo, sfollato con la valigia, è giunto al quinto trasloco in soli venti mesi. L’ultimo per far posto ai turisti in arrivo.

3 E nel percorso verso il ritorno alla normalità, a Pioraco è stato riaperto uno dei luoghi più caratteristici: il sentiero dei Vurgacci. Per il piccolo centro del maceratese, la speranza è che  possa tornare ad accogliere visitatori.

4 A Matelica è stato invece inaugurato il primo frutteto della memoria. Protagonisti di questa lezione speciale sulla natura i bambini della scuola primaria.

5 Sempre a proposito di bravi studenti, 135 alunni provenienti da 4 scuole della provincia di Ancona hanno mostrato i giochi, frutto della loro inventiva, nell’ambito del concorso Eureka funziona.

6 Per un giorno Jesi è diventata il cuore pulsante della protezione civile regionale grazie ad una maxi esercitazione rivolta alle scuole, la più grande delle Marche dedicata alla prevenzione ed alla sicurezza in caso di emergenza.

7 A Fano si sono svolti i festeggiamenti per il centenario dell’aeroporto. Un compleanno davvero speciale a cui non sono volute mancare nemmeno le prime donne  pilota brevettate in Italia, ovviamente fanesi  doc. 

TEMA DELLA PUNTATA:

 Chi dice che è impossibile non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo

Post precedente

600 studenti del Giacomelli alla Fenice

Post succesivo

"Senigallia in Moda", conferenza al Finis Africae

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.