Cultura

A 30 anni dalla scomparsa, resta vivo il ricordo di Mario Micciarelli

A 30 anni dalla scomparsa (avvenuta a 58 anni, il 27 novembre 1989) è ancora vivo il ricordo di Mario Micciarelli, noto tenore senigalliese che nel corso della sua carriera ha tenuto tantissimi concerti di grande valore.

Diplomato al Conservatorio di Pesaro con la maestra Emma Raggi Valentini, Mario Micciarelli annovera tra le sue esibizioni anche un concerto nel 1958 alla presenza del presidente della Repubblica Giovanni Gronchi.

Nel 1969, invece, in occasione dell’inaugurazione di una struttura lavorativa ha cantato di fronte al Patriarca di Venezia Albino Luciano, poi divenuto Santo Padre, Giovanni Paolo I.

Ma non è stata questa l’unica occasione di un’inaugurazione di prestigio. Tra le numerose, non va dimenticata quella della Rete3 della Rai a Frasassi, con un evento canoro trasmesso in tutto il mondo.

Tra i tanti bei ricordi, anche i numerosi concerti con la Banda cittadina di Lanciano e quella di Senigallia diretta prima dal maestro Paolo Pellegrini e successivamente da Stefano Olivi.

Il 21 agosto 1971, in una di queste occasioni, un grande spettacolo al Teatro Portone di Senigallia, poi ripetuto a Treviso il 2 ottobre dello stesso anno.

A distanza di 30 anni la tradizione musicale di Mario Micciarelli è tenuta accesa dalla figlia Alessandra, pianista ed insegnante di pianoforte presso le scuole di Cesanella e Sant’Angelo di Senigallia.

“Un uomo indimenticabile – afferma il figlio Ezio – che si è fatto volere tanto bene. Se dopo sei lustri resta ancora così forte il suo ricordo tra i senigalliesi, significa che ha lasciato qualcosa di veramente importante.

Ed oggi – conclude Ezio – assieme a mio fratello Alessandro e mia sorella Alessandra, figlia d’arte, voglio dedicargli un pensiero speciale.”

 

Post precedente

Grazie ad Andos, aiuti concreti per Pieve Torina

Post succesivo

Visi e Voci 30 novembre 2019

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.