Istituzioni

Senigallia, come trovarsi pronti in casi di emergenza

Tra i compiti dell’Amministrazione comunale di Senigallia figura quello di comunicare e divulgare il nuovo Piano di Emergenza alla popolazione, a seguito dell’approvazione del Piano di Protezione Civile Comunale avvenuta nello scorso mese di luglio. D’altra parte, divulgare e far conoscere alla popolazione gli strumenti a disposizione e le buone pratiche da seguire in situazioni di emergenza e non solo rappresenta un riferimento importantissimo per la sicurezza di ognuno di noi. Di conseguenza, la consapevolezza dei cittadini più efficaci saranno le azioni messe in campo dalla Protezione civile, e ciò significa meno rischi per tutti.

Digitando www.protezionecivilesenigallia.it si accede al nuovo portale della Protezione civile senigalliese, attraverso il quale l’Amministrazione intende offrire ai cittadini uno strumento semplice, rapido ed efficace per conoscere i contenuti del Piano di emergenza locale e gestire al meglio la comunicazione nelle situazione di criticità individuate dal medesimo Piano.

Nella home del sito web protezionecivilesenigallia.it comparirà in evidenza un chiaro avviso in caso di condizioni di meteo avverse, in cui verrà spiegato il tempo consigliato di precauzione di fronte a tale situazione di disagio.

Nello stesso spazio, saranno inoltre illustrati i contenuti della perturbazione prevista ed i suoi conseguenti e relativi rischi.

Sempre sul sito web, i cittadini potranno accedere a tutte le informazioni riguardanti le sei aree di rischio individuate dal Piano di emergenza locale: Idraulico-Idrogeologico, Sismico-Maremoto, Neve, Incendio, Ambientale-Industriale. Manifestazione Pubbliche.

All’interno di ogni area gli utenti troveranno la spiegazione del tipo di rischio, le criticità legate al territorio, i soggetti responsabili delle azioni previste dal Piano con i loro riferimenti ed alcune raccomandazioni sui comportamenti da tenere.

Nello specifico, il piano di prevenzione dal rischio idrogeologico e idraulico individua tutte le situazioni potenzialmente critiche in corrispondenza di corsi d’acqua, argini, ponti, sottopassi e restringimenti degli stessi corsi d’acqua.

Il piano per il rischio sismico, pianifica la gestione dell’emergenza e disciplina le azioni per garantire assistenza alla popolazione. Inoltre, definisce le aree di attesa e disciplina le fasi di supporto all’evacuazione della popolazione con attenzione ai disabili, agli anziani, nonché ai bambini ed ai loro genitori.

L’attivazione del Piano Neve è disposta ogni qualvolta l’Amministrazione Comunale rilevi l’insorgere di eventi climatici significativi o abbia comunicazione dai bollettini meteo di situazioni tali da prevedere precipitazioni nevose o gelo.

Nel piano incendio si interviene nelle aree definite a rischio incendio e prevede la messa in sicurezza di persone e cose. L’attenzione deve essere focalizzata sugli incendi d’interfaccia, per prevedere gli specifici scenari di pericolo.

Nel rischio inquinamento costiero, la pianificazione predispone le misure atte a fronteggiare, con la massima rapidità, lo spiaggiamento di sostanze inquinanti provenienti da qualsiasi fonte, e provvedere alle successive attività di disinquinamento delle aree interessate ed alla corretta gestione dei rifiuti raccolti.

Relativamente alle manifestazioni pubbliche che si svolgono in tre siti del Centro Storico:

Foro Annonario

Piazza Garibaldi

Piazza del Duca

va detto che tutti gli eventi che questo Piano considera si definiscono “Pubblico Spettacolo”, prevalentemente gratuiti e con affluenza di pubblico sempre numerosa.

Viene elaborato, a cura dell’organizzatore, un Piano di Emergenza ed Evacuazione specifico e si progetta un sistema di Safety per il pubblico e per gli addetti alla manifestazione ad ogni titolo e con ogni mansione.

Nella sezione Info del sito web della Protezione Civile vengono poi fornite dettagliate notizie su:

Allerte e comunicazione,

sul sistema di allertamento,

sul progetto Lifes Primes, per prevenire il rischio alluvioni rendendo le comunità resilienti,

su come rimanere informati,

su come prepararsi all’emergenza,

sul come diventare volontari,

sul Comitato Comunale

e sull’allerta calore.

Tra i principali contenuti presenti nel nuovo portale va segnalata la sezione dedicata alla spiegazione delle procedure di allertamento per il rischio meteo idrogeologico ed idraulico della Regione Marche, in vigore dal 2017, che consente a tutti di apprendere le attività degli operatori della Protezione civile in fase operativa ed i meccanismi di divulgazione delle informazioni ai cittadini secondo i vari tipi di allerta (gialla, rossa, arancione).

In particolare tramite il portale saranno diffusi i documenti di allertamento di criticità ordinaria e, a partire dal raggiungimento della criticità moderata, le comunicazioni riguardanti la gestione dei fenomeni in corso, che saranno trasmesse anche agli organi di stampa e pubblicate sui profili social network dell’ente. È prevista inoltre la possibilità per cittadini, imprese, enti ed associazioni di registrarsi al portale per ricevere, in caso di emergenza, le comunicazioni via email o via sms diramate dall’Amministrazione.

E’ stato inoltre organizzato un servizio di consegna del materiale porta a porta da parte dei volontari di Protezione Civile ai residenti delle aree a rischio alluvione. Si tratta di materiale informativo ampio e con informazioni dettagliate fornite alla popolazione interessata. Si è deciso di comunicare nell’immediato a tutta la popolazione residente nelle zone alluvionali la pubblicazione del nuovo Piano di Emergenza, il nuovo servizio di messaggistica istituito dal Comune di Senigallia, nonché il passaggio dei volontari di Protezione Civile. E’ iniziata è la distribuzione di 6000 cartoline informative nelle aree individuate dal Piano di Emergenza a rischio idraulico ed idrogeologico.

A fondamentale supporto del grande lavoro della Protezione Civile di Senigallia, sono da considerare il comitato dei Gruppi e delle Associazioni dei Volontari della stessa Protezione Civile.

Tra questi meritano una citazione particolare il Gruppo comunale Protezione Civile guidato da Piero Minardi,

I Falchi della Rovere rappresentati dal presidente del Comitato Davide Fronzi,

La Croce Rossa Italiana con la responsabile Camilla Giuliani,

La Sezione Scout Cngei capitanata da Luca Lenci,

La locale Società Nazionale di Salvamento rappresentata da Severino Tricarico,

La Caritas Senigallia con il responsabile Denise Beccaceci,

L’Anc, associazione nazionale carabinieri, rappresentata da Gabria Pierfederici,

Un plauso particolare va inoltre a Maurizio Perini, consigliere comunale delegato e promotore in Consiglio Comunale dell’istituzione del Comitato di Protezione Civile.

Post precedente

Visi e Voci 21 dicembre 2019

Post succesivo

L'ultima introduzione per salutare Tv Centro Marche

Ciro Montanari

Ciro Montanari

Nato a Senigallia (Ancona), nel 1966, esercita la professione di giornalista da oltre trent'anni, diventando professionista il 15 settembre 1992. Inizia a collaborare nel campo dell'informazione nel 1986 attraverso radio Velluto Senigallia. Dal 1988 passa al piccolo schermo con Tv Centro Marche, poi alla carta stampata come redattore e direttore responsabile di riviste regionali e nazionali. Negli anni si specializza in vari campi del mondo della comunicazione: radio, televisione, uffici stampa, presentazioni, organizzazione di eventi, corsi scolastici, web. Dopo oltre venti anni di lavoro con Nerosubianco, fonda l'agenzia di servizi giornalistici Visi e Voci.